Airgreen

All posts tagged Airgreen

20 Gennaio 2016 – by Il Piccolo / Andrea Marsanich

Dalmazia, l’elisoccorso si ferma per mancanza di fondi.

FIUME. Si è esaurito l’altro giorno il progetto pilota di elisoccorso sanitario in Croazia, che ha coinvolto la sua regione insulare e l’entroterra della Dalmazia. In quattro mesi – questa la durata del progetto – gli elicotteri delle due imprese italiane che si erano aggiudicate l’appalto, la ronchese Elifriulia e AirGreen, hanno compiuto ben 219 interventi di pronto soccorso, salvando numerose vite umane. Si è trattato di un servizio di eccezionale importanza, purtroppo interrotto – stando al ministero croato della Salute – per la mancanza di mezzi finanziari e per la nuova situazione venutasi a creare dopo le elezioni politiche dello scorso novembre.
Alle due aziende italiane, ricordiamolo, sono andati per i servizi offerti a partire da settembre fino alla prima decade di gennaio circa 9 milioni di kune, suppergiù un milione e 200 mila euro. Come detto, l’elisoccorso sanitario diurno è stato soppresso per il cambio di guardia ai vertici del Paese, con la coalizione a guida socialdemocratica battuta alle parlamentari dal centrodestra. «Siamo impossibilitati a far proseguire il servizio a causa della nuova situazione politica – hanno comunicato dal citato dicastero – e dei sopraggiunti cambiamenti in fatto di finanze».
Lo stop al progetto ha dato la stura a violente polemiche, che hanno riguardato in special modo gli abitanti delle isole quarnerine e dalmate. Particolarmente duro è stato il sindaco di Lussinpiccolo, Gari Cappelli (centrodestra): «Bastava un piccolo sforzo e il servizio poteva restare. Due giorni dopo la sua soppressione, un mio amico e collega dell’amministrazione comunale è deceduto dopo essere stato colto da malore. Ci fosse stato l’elicottero dell’Elifriulia avrebbe raggiunto Fiume entro la golden hour, entro un’ora; invece il trasporto all’ospedale ha richiesto tre ore. Un tempo rivelatosi tragicamente troppo lungo. Purtroppo Lussino e le altre isole risultano importanti solo nell’alta stagione e quelli della terraferma si pavoneggiano coi risultati ottenuti, salvo poi dimenticarci nei mesi freddi».
Ricordiamo che due elicotteri delle predette aziende italiane avevano come basi di riferimento l’aeroporto fiumano di Castelmuschio (Omišalj), sull’isola quarnerina di Veglia, e quello dislocato nell’isola dalmata di Brazza (Bra„), nella contea di Spalato. In seguito alla cancellazione del progetto pilota, tutto quanto il servizio di elisoccorso sanitario è stato assunto dai velivoli dell’Aeronautica militare croata, che negli quattro ultimi mesi avevano prestato soccorso solo in ore notturne. Gli elicotteri militari, più pesanti, lenti e con una minore attrezzatura medica rispetto ai velivoli italiani, hanno compiuto l’anno scorso 464 voli notturni, trasportando 510 pazienti. In totale hanno effettuato 520 ore di volo. In varie parti della Croazia è in corso la raccolta di firme per ripristinare l’elisoccorso civile.

new_145t2

Airgreen Training Center … annuncia l’inizio di nuovi corsi per l’ottenimento della Licenza di Manutentore Aeronautico B1.3 e/o B2.

Negli ultimi anni, il trasporto aereo ha vissuto una rapida crescita, con particolare attenzione al mantenimento di alti livelli di sicurezza. In un contesto così impegnativo, la formazione è più vitale che mai.
Airgreen Training Center, organizzazione approvata Part 147 in accordo al Regolamento EASA, offre corsi di formazione di base, corsi per tipo, rimozione di limitazioni comuni, corsi teorico/pratici per formazione skilled worker.

Per iscrizioni e maggiori informazioni contattare Airgreen Training Center: tel.0123/34.17.41 oppure e-mail training@airgreen.it

Corso_AirGreen-new

 

ANSA NEWS: 27 Agosto 2015

Progetto pilota per testare servizio diurno di elisoccorso.

(ANSA) – GORIZIA – Elifriulia, azienda elicotteristica con sede a Ronchi dei Legionari (Gorizia) nota per la realizzazione del servizio di elisoccorso per la regione Friuli Venezia Giulia, si è aggiudicata un appalto per le operazioni di servizio medico d’emergenza con elicotteri (Hems) nella Repubblica di Croazia. Il contratto è stato firmato ieri a Zagabria.

Si tratta di un progetto pilota della durata di quattro mesi che ha lo scopo di testare e raccogliere dati statistici relativi ai benefici di un servizio Hems diurno, rispondente ai requisiti normativi europei.

I mezzi impiegati saranno un elicottero EC135 T2+ stanziato nella regione Litoraneo-Montana (Fiume) e operato da Elifriulia, e un elicottero H145 collocato nella regione Spalatino-Dalmata (Spalato), operato da Airgreen. Le corrispondenti basi di riferimento sono l’aeroporto di Krk (Fiume) e l’aeroporto di Bra (Spalato). (ANSA).

I-TORQ-13-12-014

29.01.2015 – Fonte: La Stampa

Taglio da 5 milioni per l’elisoccorso Valdostano.

Aosta, 29 Gennaio 2015 – La società Airgreen ha vinto il nuovo appalto, operativo da oggi per 3 anni. Porretta: “Il servizio non cambia, il Soccorso Alpino Valdostano continuerà a disporre di due velivoli”.

La scure della crisi si abbatte anche sull’elisoccorso della Valle d’Aosta. «Ma rivedendo l’appalto – dice Pio Porretta, capo della Protezione civile valdostana – riusciamo comunque a garantire lo stesso identico servizio, spendendo di meno». La gara d’appalto si è aperta l’estate scorsa (l’iter è stato gestito dalla Centrale unica di committenza, l’Inva) e l’aggiudicazione ufficiale è arrivata nei giorni scorsi. Sul piatto ci sono 16,5 milioni di euro per gestire il servizio nei prossimi tre anni; rispetto all’ultimo appalto il risparmio è di quasi 5 milioni.

La vittoria della gara – Ad aggiudicarsi la gara è stata l’Airgreen srl, azienda che già oggi vola nei cieli valdostani con gli uomini del Soccorso e con i medici a bordo. Finora Aigreen gestiva il servizio assieme alla Helops, con cui aveva formato un’associazione temporanea di imprese. Alla nuova gara d’appalto, viste le nuove condizioni, l’Airgreen si è presentata sola. «È un’azienda che conosciamo e con cui lavoriamo bene da tempo» commenta Porretta.

aw139-vda-news