Italian Helicopter NEWS

Latest NEWS from the Italian helicopter world

ANSV NEWS: 30 Dicembre 2020

A seguito dell’incidente occorso nel pomeriggio di oggi 30 dicembre all’elicottero Airbus Helicopters H125 [AS350B3e] marche di identificazione I-LGLG, in località San Martino, comune di Sarentino (BZ), l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) ha avviato un’inchiesta di sicurezza.

Sostanzialmente illesi i cinque occupanti, completamente distrutto l’aeromobile.

Details available at ASN Accident Page at the following link: https://aviation-safety.net/wikibase/246365

COMUNICATO STAMPA N. 39/2020 – ROMA, 01 Dicembre 2020

Il 30 novembre è atterrato il primo esemplare dell’elicottero HH139B destinato a completare ed a rafforzare la flotta di elicotteri del 15° Stormo e dei Centri/Gruppi SAR alle sue dipendenze.

L’elicottero è stato consegnato il 27 novembre, presso gli stabilimenti di Leonardo in Vergiate (VA), a seguito della positiva conclusione delle procedure di collaudo e accettazione condotte dal personale della Direzione Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità (DAAA), congiuntamente agli uomini del dipendente Ufficio Tecnico Territoriale di Milano (UTT) ed il supporto del Reparto Sperimentale Volo dell’Aeronautica Militare.

Gli HH139 versione “B” andranno a completare la flotta di elicotteri HH139A già in dotazione alla Forza Armata.

La consegna degli elicotteri terminerà nel 2021 e vedrà la consegna di 17 esemplari versione “B” ai Gruppi Volo di Cervia ed ai Centri S.A.R.  (Search and Rescue) dislocati sul territorio nazionale (80° Centro CSAR di Decimomannu a Cagliari, 82° Centro CSAR di Trapani, l’84° Centro CSAR di Gioia del Colle ed 85° Centro CSAR di Pratica di Mare).

La nuova versione HH139B presenta alcuni accorgimenti tecnici che permettono di migliorare la capacità operativa e ad aumentare pertanto la flessibilità d’impiego per rispondere alle emergenze ed alle esigenze di sicurezza.

In particolare la nuova versione è stata dotata di un doppio verricello che aumenta l’affidabilità del sistema e la sicurezza durante le operazioni di recupero e di unamission consolleche consente una migliore gestione degli apparati di bordo ai fini della ricerca di eventuali dispersi. Inoltre, il peso massimo al decollo è stato aumentato, da 6800kg a 7000kg, il che permette una maggiore capacità di carico ed infine è stata aggiornata con sistemi di ultima generazione l’avionica ed i sensori di bordo (come ad esempio il sistema AIS – Automatic Identification System – che consente una migliore interazione con i mezzi navali e l’OPLS – Obstacle Proximity LIDAR System – che favorisce l’identificazione e la separazione con gli ostacoli orografici.

Il 15° Stormo ha il compito di recuperare gli equipaggi in difficoltà in tempo di pace (SAR – Ricerca e soccorso) ed in tempo di crisi ed in operazioni fuori dai confini nazionali (C/SAR – Combat SAR), di supporto alle Operazioni Speciali nonché di concorrere in caso di gravi calamità ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi , il trasporto in bio-contenimento e, di recente, anche il supporto all’attività di antincendio boschivo. Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche tecnologiche degli elicotteri in dotazione nonché l’impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l’utilizzo di visori notturni, fanno spesso del 15° Stormo l’unica componente elicotteristica in grado di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie, come ad esempio, alla capacità d’impiego di giorno, di notte e in condizioni meteo marginali. Ogni volta che un elicottero del 15° Stormo si alza in volo o sta salvando una vita umana, o si sta addestrando per farlo. Dalla sua costituzione ad oggi infatti, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato oltre 7200 persone in pericolo di vita.

PRESS RELEASE – 3 November 2020.

Il nuovo cliente italiano Delta Srl prende in consegna il suo primo #H125!

L’elicottero sarà dedicato alla costruzione e alla manutenzione delle linee elettriche.

“L’H125, con una capacità di carico incrementata di 190 kg, racchiude tutte le caratteristiche richieste dalle attività di Delta: maneggevolezza, affidabilità e bassi costi di gestione. L’entrata in flotta del nuovo H125 potrebbe essere l’inizio di un importante futuro elicotteristico nel settore degli elettrodotti”, ha dichiarato Nicola La Regina, titolare di Delta.

Delta opera anche nel settore dell’installazione di fibre ottiche, assemblaggio e installazione di linee elettriche di bassa, media, alta e altissima tensione.

ANSV NEWS – 25 Ottobre 2020

Con riferimento all’incidente che, nella serata di ieri 25 ottobre, ha interessato l’elicottero Robinson R44 marche di identificazione I-OLLI, nei pressi di Cervinia, l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV), che ha avviato l’inchiesta di sicurezza di competenza, informa che un proprio investigatore ha già iniziato la raccolta delle prime informazioni necessarie a ricostruirne la dinamica e a individuarne le cause.

Deceduta una delle due persone che erano a bordo dell’aeromobile.

Some details are also available at the following Aviation Safety Network link: https://aviation-safety.net/wikibase/244398

PRESS RELEASE – Trento Mattarello, 14 Ottobre 2020.

Oggi, 14 ottobre 2020, per la scuola di volo Italfly di Trento è stata una giornata di nuovi arrivi, nel pomeriggio ha fatto ingresso in aeroporto il tredicesimo aeromobile della flotta Italfly, composta da mezzi dell’Academy e flotta per il trasporto passeggeri, per un totale di 7 elicotteri e 6 aeroplani.

L’I-BUCH, arrivato oggi a Trento, è il secondo elicottero Cabri G2 di produzione della Helicopteres Guimbal ad entrare in famiglia Italfly dopo l’I-CABB che già da due anni è entrato a pieno regime nell’attività della scuola di volo Italfly e che da poco è stato equipaggiato con il gancio baricentrico per implementare la formazione degli allievi pilota della scuola.

L’arrivo è stato coronato dal tradizionale “battesimo” del nuovo mezzo, di buon auspicio per la futura attività di addestramento dei piloti!

Thanks to Daniel BERTAGNOLLI for these first images of the Guimbal G2 Cabri I-BUCH registered in September 2020 and operated by Italfly Srl … welcomed by water cannon at her first landing at the new home base. Trento Mattarello (TN), October 2020

  • The two partners will work at developing solutions, procedures, and standards to enhance the use of air space in Italy and overseas
  • The collaboration marks an important step forward for the evolution and the modernisation of air navigation infrastructures for transport services, public services and environment protection
  • Leonardo helicopters’ innovative technological features based on greater navigation, approach and landing precision, particularly in harsh weather conditions, are the ideal solution for the satellite navigation procedures developed by ENAV

PRESS RELEASE – Rome, 6 October 2020

Leonardo and ENAV signed a Letter of Intent (LoI) in Italy primarily
aimed at modernising and making safer, efficient and sustainable the use of helicopters and air space leveraging the most advanced navigation technologies.

The aim of the partners is to join forces and offer helicopter operators products and services in the advanced instrument navigation field, while also contributing to modernise the relevant infrastructures. The partners are extremely committed to strengthen a major national resource.
Through the LoI this innovative collaboration combines Leonardo’s industrial capabilities for design, production, supply and support of modern, high performance helicopters together with ENAV’s expertise in the development and management of air space in Italy and overseas.

The agreement will allow the partners to develop and supply advanced integrated solutions for both private and public service operators, in Italy and internationally. This collaboration marks a unique initiative in the world’s aviation sector and also contributes to Italy’s critical infrastructures sustainability, digitalization and safety objectives, with both partners as major stakeholders.

Today the air navigation infrastructures, particularly procedures and air space development, are designed mainly to support fixed-wing aircraft flight operations, limiting rotary-wing aircraft’s potential and versatility. Helicopters inherently feature great flexibility and a higher degree of
freedom in manoeuvrability, primarily based on vertical take-off and landing and hover capabilities.

The latest certification standard of Leonardo helicopters, with its advanced systems and equipment, already allows the use of modern Performance Based Navigation (PBN) navigation procedures, and ENAV has already been at the forefront of design PBN procedures for both fix- and rotary-wing aircraft for years.

PBN procedures, carried out through advanced satellite navigation, significantly contribute to air space optimisation delivering greater flight operation safety thanks to greater navigation, approach and landing precision and accuracy, a key enabler particularly in certain weather
conditions. PBN is combined or replaces the more traditional land-based radio navigation systems.

Moreover, PBN procedures ensure a reduction in polluting emissions and noise through dedicated routes and higher efficiency. Passenger transport, emergency medical service and rescue, disaster relief operations, surveillance and fire-fighting are among the main applications which can benefit from this technology, in all-weather conditions, day and night.
Its adoption and implementation significantly enhance flight safety, environment protection, public service flexibility, responsiveness and effectiveness, air transport efficiency.

Alessandro Profumo, Chief Executive Officer of Leonardo, said: “With this initiative we confirm our commitment to contribute to Italy’s growth and competitiveness by strengthening a critical infrastructure like our sky as well as the systems and rules regulating its use. We do this by introducing innovation, digitalization and procedures which will come closer and closer
to the future ‘urban air mobility’ scenarios, thanks to the continuous modernisation in the field of integration with our expertise in helicopters and the relevant flight safety enabling technologies, air traffic control systems and space technologies. An integrated solution delivering benefits for mobility, safety, environment protection and services for the communities. Italy, with its industrial and technological excellence, confirms its contribution to the efforts made by Europe in this sector with programmes like SESAR and can become a benchmark at an international level.”

Paolo Simioni, Chief Executive Officer of ENAV, said: “We’re proud of this agreement which shows aviation industry’s ability to create synergies aimed at helping our sector grow and contributing to modernize systems which make flight more efficient and safer. Air space is a prime infrastructure for the Italian and international economy growth. Therefore, we’re investing in technological innovation which must also be sustainable and support the environment.

Leonardo and ENAV are two strategic players for the technological and infrastructural development of this sector and this partnership provides further evidence of the technological excellent and quality of ENAV’s people. I’m confident that this collaboration will provide both partners with a competitive advantage in the international market.”

A video showing the new advanced instrument navigation capabilities can be accessed at the following link: https://youtu.be/GMmQKace9hs

I-HBEP – DATA SHEET update

Thanks to Stefano GORRET for these latest images of the Eurocopter AS350B3 Ecureuil I-HBEP operated by Helimontblanc … Valtournenche (AO), October 2020.

Babylo Aviation Painting NEWS

Check the BABYLO AVIATION PAINTING NEWS PAGE for the latest helicopters realized at the Caiolo (SO) facility. Here the images of another fine paint job completed on this factory new Airbus Helicopters H125 registered I-HBCC in September 2020.